La Dedica

Premessa

Mi rendo conto solo ora di aver spesso parlato della Dedica in molti articoli ma di non averne ancora scritto uno sul tema nello specifico.
In questo articolo non spiegherò il rituale in sé, ma cercherò di farvi capire ciò che la Dedica rappresenta a livello più profondo ed intimo.

Introduzione

Alcune note fonti – quali il JoS per fare l’esempio più comune – da tanti anni sponsorizza la Dedica come un atto fisico, pratico e materiale, una sorta di contratto da firmare che segni ufficialmente il proprio ingresso in quella che potremmo definire “famiglia satanica”.
Troppe volte ho visto persone firmare con il proprio sangue per qualcosa che non conosceva affatto.
La Dedica (nome che tra l’altro non apprezzo più di tanto ma è il termine che almeno tutti conosciamo) è un atto di massima volontà, una decisione sacra da prendere con ferma consapevolezza e determinazione.
E’ la Scelta di voler seguire il Sentiero Satanico fino alla fine.

Perché dedicarsi

La prima domanda per un profano è proprio il chiedersi perché procedere con la Dedica e quali benefici può apportare.
Siamo stati abituati – dalle solite fonti di cui sopra – a credere che la Dedica sia una sorta di miracolo divino che ci semplifica la vita e ci avvicina, dal nulla, alle divinità. Niente di più sbagliato.
Un Satanista si dedica dal momento esatto in cui comprende che il Satanismo è la sua Via, la sua Vita e che con decisione porterà la propria anima verso l’elevazione. Oltre che essere un tributo a Satana, una specie di “atto di fedeltà”, è soprattutto un qualcosa che a livello psicologico ci fa finalmente sentire appartenenti al Culto. Questo processo quindi, ci farà lavorare esotericamente parlando con maggior enfasi, maggior consapevolezza di quel che vogliamo raggiungere e sempre più in sintonia con le esperienze che potremmo fare.
La Dedica, come già detto, non è il rituale in sé, ma una Scelta personale, individuale e cosciente.
Potremmo definirla una prova di carattere o meglio, una prova di Coraggio: sono capaci tutti di giocare con il nome di Satana, ma poi in pochi avrebbero l’effettivo coraggio di perseguire la Via con costanza ed onestà e soprattutto con vero impegno. Si può mentire agli altri ma non a se stessi, per questo la Dedica deve innanzitutto essere mentale, intima, e poi se si vuole anche cerimoniale. Sarebbe del tutto inconcludente organizzare una cerimonia formale per rendere ufficiale la Dedica, se non siete realmente convinti dentro che questo sarà il vostro Percorso.
La Dedica, fondamentalmente, non dà alcun beneficio oggettivo se non quello di metterci in una condizione mentale di Iniziazione: abbiamo aperto una Porta e ci stiamo affacciando a ciò che vi è dietro. E’ il primo passo verso la propria Realizzazione, passo fondamentale per poter proseguire la tortuosa strada che si è deciso di affrontare.
La Dedica è importante, come Scelta intendo, poiché come per ogni cosa, tutto parte da una decisione senza la quale nulla avrebbe inizio.
Spesso la Dedica fa paura, si temporeggia poiché insicuri di essere all’altezza: come vi ripeto, se guardate in profondità dentro di voi, scorgerete il Puro Desiderio di avanzare lungo la Via e se questo desiderio è realmente vivo in voi, allora sarete sicuramente all’altezza.
Nessuno è nato imparato, come si suol dire. Siamo stati tutti novizi impauriti e spaesati, ma con il tempo la situazione diventa sempre più cristallina e tutti quei timori che prima sembravano insormontabili, svaniscono .
Datevi tempo, la fretta è cattiva consigliera; arriverà il vostro momento e sarà molto più meditato ed intenso. Non fate un passo così importante se non siete ancora psicologicamente pronti per mantenere certe promesse.
Quindi dedicarsi perché? Perché l’essere umano ha bisogno di essere spronato per migliorare e per percorrere sul serio una certa strada rincorrendo i propri obbiettivi; l’essere umano è spesso pigro e rimembrare quel che potremmo definire una promessa, come la Dedica, lo aiuta e lo sprona ad andare avanti nonostante le difficoltà.
La Dedica è una vera e propria Iniziazione personale che chi fa sa essere Eterna nel proprio cuore, nonostante abbia visto molti Satanisti balzare da un Culto all’altro (cosa anche comprensibile: Evoluzione significa anche Ricercare ciò che più si avvicina a quel che siamo).

Cosa succede una volta dedicati?

Che abbiate deciso o meno di rendere cerimoniale la vostra Dedica, è ora che il vostro Percorso prenderà una piega diversa. Se fino a questo momento vi sentivate “sicuri” di poter tornare indietro, ora potrete solo andare avanti. Non posso dirvi io cosa succederà, nessuno può, ma una cosa è certa: dipenderà tutto dalla vostra forza di volontà.
Esservi dedicati non vi metterà automaticamente nella condizione di poter fare come vi pare “perché tanto Satana vi protegge”: è forse proprio ora che avete ufficializzato le vostre intenzioni che egli si aspetta di più da voi.
Molto probabilmente a questo punto, se non lo avete già, sopraggiungerà il comunemente chiamato “Guardiano” che altro non è che una Entità estremamente affine a voi che farà il possibile per darvi una mano; tale Entità potrà essere di tipo demoniaco così come appartenente alla Tradizione Egizia e via dicendo. Non preoccupatevi se il tempo passa e ancora non siete riusciti a trovarlo, è molto più facile che già vi sia ma non ve ne rendete conto.
Detto ciò, da un punto di vista più pratico, quel che dovrete fare ora che siete dedicati è mettervi d’impegno affinché possiate raggiungere ogni vostro obbiettivo, che sia di stampo spirituale, intellettuale, materiale o tutte insieme.
Piano piano inizierete a prendere familiarità con gli argomenti di studio che maggiormente vi attraggono andando via via ad approfondirli; imparerete a gestire la vostra energia e ad avere sempre più riscontri positivi nei vostri rituali. Ma tutto questo – come ripeto – dipende solo da quanto reale impegno ci metterete; esistono persone che tentano per anni ed anni di far riuscire una cosa e non vi riescono, quindi non crediate che sia tutto semplice e veloce.

Differenza tra un dedicato e un non dedicato

Moltissime persone usano questa distinzione in tono del tutto dispregiativo, come quasi se un Satanista dedicato sia superiore all’altro. Non è esattamente così, nessuno è migliore dell’altro.
L’unica vera differenza tra i due è che mentre il dedicato ha preso già la sua Decisione, il non dedicato ci sta ancora pensando su.
Il dedicato non è più potente, non è il più protetto, non è più forte né altro. Il dedicato ha solo le idee più chiare e si è già inoltrato nella propria Strada.
Un’altra cosa che può essere rischiosa per un non dedicato è che potrebbe facilmente cadere vittima delle conseguenze di un rituale fatto male, proprio perché magari non ha avuto tempo/modo/voglia di informarsi e studiare precedentemente.
Sappiamo che un dedicato, in quanto persona già avviata nel Cammino, può sicuramente avere un bagaglio di esperienze assai maggiore di un non dedicato e questo è ovvio. Ma può in certi casi un non dedicato avere molta più cultura di un dedicato, proprio perché prima di fare la propria scelta desidera sapere per filo e per segno tutto ciò che gli occorre.
Quindi facciamola finita con queste guerrette da bambini di tre anni su chi sia migliore: intelligente è chi dimostra di esserlo.

Come dedicarsi nella maniera giusta

Una volta che abbiamo Compreso che la Via di Satana è il nostro destino, possiamo decidere di agire concretamente attraverso un rituale che simboleggi la nostra entrata effettiva in questo Mondo.
Non esiste in realtà un metodo giusto ed uno sbagliato, è impossibile che si possa sbagliare se c’è reale Intenzione. Fondamentalmente la Dedica l’avete già fatta dentro di voi, quindi il rituale è solo un contorno, una cosa in più da portare nel cuore e nella memoria.
Può succedere per un novizio di non sapere cosa fare, è più che naturale, ma se seguite il vostro istinto potete stare sicuri che non potete sbagliare.
Le solite fonti consigliano un metodo uguale per tutti, ma sinceramente io preferisco consigliarvi qualcosa che sia VOSTRO dall’inizio alla fine.
Prendete la Dedica come un giuramento a voi stessi e recitate un discorso a parole vostre magari, oppure immergetevi nel più tombale silenzio. Insomma, il modo per ritualizzare la vostra Dedica è interamente soggettivo e non vi sono tecniche più efficaci di altre: VOI e SOLO VOI potete sapere qual è il metodo migliore. Ma ricordate: tutto parte dalla testa, quindi riflettete bene prima di scagliarvi in un mondo tanto difficile quanto sublime come il Satanismo.

Che succede se cambio idea?

Come ho accennato prima, ho potuto vedere tanti Satanisti (ormai ex) abbandonare il Culto per iniziarsi ad altre Tradizioni. Questo non dovrebbe essere un motivo di odio nei confronti di tali persone: d’altra parte uno dei principi fondamentali del Satanismo è proprio quello di evolversi e l’evoluzione implica Cambiamento.
Non succede assolutamente nulla se un Satanista dedicato si rende conto che il Satanismo non è più la sua strada; certo può essere una decisione difficile da prendere, ma l’essere umano ha bisogno di esplorare in continuazione per cercare la propria Via. Spesso il Satanismo può essere visto come un trampolino di lancio, nonostante questa definizione non mi piaccia affatto, ma è per molti la prima conquista sulla propria libertà spirituale. La cosa importante è che chi lascia il Satanismo lo faccia per trovare qualcosa che lo migliori ancora di più, non che lo peggiori! Un esempio pratico è il Satanista che da un momento all’altro decide di farsi prete: questo è un chiaro esempio in negativo, perché dal momento in cui hai assaggiato la Libertà, come puoi anche solo minimamente desiderare di avere di nuovo le catene?
Ma a parte questo, la Dedica ha il valore che ognuno gli dà. Se decidete che il Satanismo non è più la vostra priorità, la Dedica si ridurrà ad essere semplicemente nulla.

Conclusioni

Ci sarà sicuramente chi sosterrà – dopo aver letto questo articolo – che io “la faccio troppo facile” ma la questione in realtà è un’altra: ho visto troppe volte gli stessi Satanisti fare una sorta di terrorismo psicologico riguardo certi argomenti del Satanismo e trovo doveroso che si inizi a diffondere la chiarezza, la semplicità e soprattutto sana verità. Purtroppo sono tanti gli argomenti scomodi e spinosi che spesso vengono trattati a livello superficiale o in base a pensieri soggettivi. Io ho cercato di essere quanto più oggettiva possibile, esaminando quei punti di cui forse si discute meno ma che sono in realtà molto importanti.

Ahsife Oscura