Differenza tra evocazione e invocazione

Esistono due maniere di base per evocare un’entità o per lavorare con l’energia: “Evocazione” ed “Invocazione”.

L’evocazione spirituale è l’evocare un’entità, sia esso un Demone, uno spirito, una persona morta o un Elementale, ed è quando l’essere appare al di fuori dell’operatore. Quando si lavora con l’energia, l’energia si trova sempre all’esterno dell’operatore e mai dentro il suo corpo.

L’invocazione invece significa prendere lo spirito dentro noi stessi. L’essere, in pratica, entra nel corpo dell’operatore. Un esempio è quello di invocare un Demone ed il Demone poi parlerà attraverso l’operatore usando la sua voce per comunicare. Spesso quando questo accade la voce può cambiare, diventare più profonda o in qualche modo diversa.

Ci sono entità che NON sono di Satana e quando sono invitati prenderanno il controllo della mente causando un buco nella memoria del momento e, più che facilmente, anche altri problemi (un esempio pratico sono le Larve Astrali).
La maggior parte dei testi disponibili sulla magia e sugli incantesimi, a causa della poca conoscenza, danno istruzioni non solo errate, ma che possono essere molto pericolose quando si pratica Magia Nera, usando energia di morte ed altre forze distruttive.
La maggior parte degli incantesimi di Magia Nera che vanno male, lo fanno a causa di errori dell’operatore. Ci sono altre ragioni perché questo possa accadere, per esempio la vittima che ha un’aura potente in grado di riflettere l’energia negativa; oppure la vittima è sotto potente protezione spirituale (se si è sotto la protezione di Satana -e quindi dedicati- niente può toccarci) o una tempistica errata dalla parte dell’operatore.
Usate quindi tutte le precauzioni necessarie prima di praticare rituali, perché se non si ha la giusta conoscenza e attenzione, potrebbe rivelarsi DRAMMATICAMENTE PERICOLOSO, se non addirittura fatale.

Ahsife Oscura