Le Leggi Luciferine

LE LEGGI LUCIFERINE

1. Tutto il potere è dentro di te. Non piegarti a nessuno, né in spirito né in carne.

2. Il Luciferino deve vedere la sua mente come il centro della Volontà e che ogni decisione presa sia essenziale per l’iniziazione e come il mondo ne vedrà le conseguenze.

3. La mente perspicace deve calcolare ogni situazione; spesso la semplice forza non è sufficiente per vincere una sfida. Il pensiero è un risultato diretto della Mente Luciferina, questo deve essere conforme con la Volontà in un ottica di Potere. La Volontà, come risultato del luciferino, è un aspetto percepito equilibrato dell’istinto e dei pensieri più elevati, con un fine orientato a un obiettivo.

4. Per ogni risultato in ogni situazione, il luciferino deve calcolare come i suoi pensieri, parole e azioni lo condurranno a questo fine. Per esempio, quello che dici avrà conseguenze su altri che ascoltano. Rifletti su come gli altri ti percepiscono e si comportano di conseguenza.

5. Il Simbolo principale del Luciferino è stato sempre il serpente, questo è stato interpretato durante molto tempo dai saggi come la rappresentazione stessa della Saggezza. Come il serpente, può rappresentare l’oscurità, che circonda il nostro pianeta. Il serpente Ourabouris circoscrive letteralmente il mondo. L’Antica Oscurità è ciò di cui fu fatto il mondo e da dove emergiamo, anche se, per cultura, la temiamo. È il fuoco di Lucifero e Lilith che ci toglie il manto dell’oscurità, sono la notte e gli dei che hanno bisogno d’illuminare per poi manifestarsi.

6. Comprendi come le tue intenzioni non debbano essere necessariamente sempre manifeste in ogni momento. L’astuzia del luciferino deve essere acuta, come la lingua del serpente. Pensa al tuo intorno, a quello che tu vuoi conquistare e a cosa devi lasciar sapere oppure no. Se cerchi di ascendere a una carica dove molti vogliono arrivare, la quantità è uno svantaggio, dato che le persone vengono scelte per quello che si pensa di loro, per come sono viste. In secondo luogo, vengono elette per il risultato delle loro azioni. I circoli sociali sono scalati con successo da chi ha l’attenzione di chi sta nel suo circolo, che gioca con quello che gli altri vogliono vedere. Fallo anche tu, con astuzia; i risultati saranno produttivi per i tuoi fini.

7. La gente non si comporta in modo giusto e buono incondizionatamente. Credere una cosa del genere è essere ingenui. Le persone sembrano comportarsi “bene” in base al proprio intorno. Osserva qualsiasi area, potere o autorità, osserva profondamente e troverai corruzione. Chi è nobile in azione e pensiero, può essere tuo amico, ma abbi cura di come
tratti le persone – tutti ti tradiranno se sentiranno troppa pressione. La conservazione personale è importante per tutti, quando questa non è sicura, anche gli amici si convertono in acerrimi nemici. Devi conoscere la natura dei tuoi amici e valutare la possibilità che questi possano tradirti – preparati, sii cauto, ma nonostante questo, non lasciare che questo pregiudichi le tue relazioni. Puoi concentrarti nei tuoi amici apertamente e amare chi ne sia degno. Non essere paranoico, sii solo capace di difenderti.

8. Comprendi la Luce e la natura della creazione perché questo è essenziale per il sentiero Luciferino. Ricorda che la bellezza si basa su una visione soggettiva dell’altro, se crei qualcosa, amalo e godi delle tue abilità. Questo è il sentiero verso l’Autodivinità.

9. Il Luciferino deve nutrire il suo ego, nonostante ciò, deve essere capace di imparare e migliorarsi continuamente. Un luciferino può sbagliarsi e deve essere sempre pronto a cercare la saggezza in ogni esperienza.

10. La Magia(k) e La Stregoneria sono strumenti per estendere la propria influenza, conoscenza e potere. Godi dell’arte occulta, convertiti e ascendi attraverso questo mezzo. Se raggiungi un obiettivo grazie alla Magia(k) ringrazia te stesso, poiché tutto viene da te.

11. Sii prudente nel perdonare i nemici, spesso, ti pugnaleranno in modo più profondo possibile, se lasci che si avvicinino troppo, senza una memoria attenta. Mantieni i nemici vicini con la loro natura in mente e questo sarà un vantaggio.

12. Essere amabile con gli altri non deve nascere dal desiderio di fare una buona azione. Se sei amabile, fallo senza pensare a un ritorno.

13. Se ti fai un nemico, segui la legge del nemico medievale o pre-medievale – sii spietato, sii come un serpente al riconoscere i suoi movimenti e come un leone di fronte a lui. Sarai il vincitore se potrai calcolare con strategia e sapere quando applicare la giusta forza.

  • Estratto de La Bibbia dell’Avversario di Michael Ford, traduzione italiana di Hekate Edizioni (http://www.hekatedizioni.com/)