Satanismo e Aldilà

Introduzione

In tutte le religioni e Culti vi è una credenza inerente alla vita dopo la morte ed in moltissimi si sono chiesti come il Satanismo affronta questa domanda esistenziale: cosa c’è dopo la morte?
La paura legata al passaggio tra vita e morte accomuna quasi ognuno di noi e nonostante ogni religione abbia la propria idea su cosa ci aspetti nell’aldilà, nessuno può davvero esserne certo.
Vediamo insieme qual è l’approccio del Satanismo nei confronti del dopo-morte.

Le varie ipotesi

Contrariamente a ciò che ci si aspetta, nel Satanismo non vi è una particolare credenza in merito, molto dipende dalla Corrente che si segue e soprattutto varia da Satanista a Satanista.
Si possono davvero trovare le ipotesi più disparate: da un vero e proprio Inferno fatto di eterni piaceri carnali, ad un ideale più ateo cioè credere che dopo la morte non vi sia assolutamente nulla; ma la teoria che maggiormente è presa in considerazione è quella della reincarnazione: così come moltissimi induisti ed anche gli stessi Pagani, buona parte del popolo satanista crede che l’aldilà sia una fase di transizione verso la nuova venuta al mondo terreno.
Questa ipotesi viene spesse volte chiamata in causa soprattutto quando si parla di vite precedenti – che si abbia già qualche dettaglio sulla propria passata esistenza o si abbia intenzione di praticare qualche tecnica per favorire tali antiche memorie.

Nel panorama satanista nessun Maestro del passato si è espresso in maniera imperativa su tale argomento, a differenza di tutte le altre religioni più o meno antiche che hanno sempre avuto come pilastro della propria comunità una ben precisa idea su cosa l’aldilà riservi.
Questa “mancanza” – se così vogliamo chiamarla – ha nell’ultimo periodo destato non poche perplessità: perché nel Satanismo non si è neanche mai lontanamente parlato di questa fase?
Mi piacerebbe potervi dare una risposta certa ma l’unica cosa che posso dirvi è che il non-esprimersi in merito è stata forse la miglior mossa per il nostro Culto nonché la più coerente.
Essendo il Satanismo un Culto di libertà, il libero arbitrio – tanto discusso nelle altrui religioni – fa capolino per l’ennesima volta: cosa ci sia o non ci sia dopo la morte nessuno può dirlo ed è compito di ognuno di noi credere a ciò che valutiamo più attendibile. E’ proprio per questo che ci sono così tante diverse opinioni ed è assolutamente giusto che sia così. Ognuno scelga di seguire il proprio istinto e credere in ciò che sente più vicino.
Quando si parla di aldilà qualsiasi teoria può essere lecita, poiché non si ha alcuna verità assoluta.

Conclusioni

Avrei voluto aggiungere altro ma credo sarebbe stato inopportuno ripetermi.
Ciò che ci attende dopo la morte rimarrà il più grande dilemma dell’umanità, mistero che potremo svelare solo nel fatale momento.
Che crediate in un Inferno, nel nulla assoluto o in un futuro ritorno, non ha importanza: vivete la vostra vita al meglio e sempre con l’immancabile Eleganza Satanica.

Ahsife Oscura