DIFFERENZA TRA MAGIA ROSSA E MAGIA SESSUALE

DIFFERENZA TRA MAGIA ROSSA E MAGIA SESSUALE

Già mesi fa avevo accennato a questa netta differenza nel primo articolo inerente alla Magia Sessuale, ma di recente ho notato che ancora si tende a fare moltissima confusione.
Il più delle volte queste due tipologie di Magia vengono erroneamente fatte passare per la stessa cosa, ma non è assolutamente così.
Vediamo quindi in maniera più dettagliata cosa distingue la Magia Rossa dalla Sexualis.

Con Magia Rossa si intende l’Operazione Magica che ha come scopo quello di legare sentimentalmente due persone; in generale quindi potremmo definirla come ‘tipo di Magia su cui lavorare per scopi amorosi’.
Questa nasce – come tutta la Magia in generale – come forma di magia popolare e come tale, il più delle volte necessita di elementi chiamati ‘testimoni’ o ‘feticci’. Questi strumenti altro non sono che oggetti appartenenti alla persona su cui lavorare (perciò indumenti, capelli, unghie, oggetti personali di quasiasi tipo) oppure una sua rappresentazione materiale (statuetta di cera, fotografie, bamboline, disegni etc).
Facendo uso della Magia Rossa, dunque, lo scopo è quello di attirare a sé una persona: che sia per motivi sentimentali, sessuali od altro. E’ forse proprio per questo che viene spesso confusa con la Magia Sessuale, perché entrambe hanno come scopo comune la fascinazione. Ciò che contraddistingue però una dall’altra, è soprattutto il fatto che nella Magia Rossa NON è prevista la pratica sessuale; inoltre, la Magia Rossa è inevitabilmente limitata al solo obbiettivo dell’attrazione. In parole povere, non si potrà certo usare la Magia Rossa per fare una fattura di morte o per purificare la propria casa prima o dopo un rituale! Rimane quindi unicamente incentrata su un unico scopo; questo però non impedisce all’Operatore di ampliare la sua Operazione: ad esempio potrà usare la Magia Rossa per riportare a sé un amante e allo stesso tempo potrà lavorare sulla separazione dal suo attuale partner. Ciò è naturalmente possibile ma si tratterebbe sempre e comunque di due tipi di Magia diversi e due tipi di rituali diversi.

La Magia Sessuale invece – oltre ad essere il tipo di Magia più potente conosciuto – è largamente meno limitata: tramite la Magia Sexualis si può raggiungere QUALSIASI OBBIETTIVO.
A differenza della Magia Rossa che è costretta a scopi amorosi, la Sessuale permette di Operare su ogni fronte. L’utilizzo di testimoni e/o feticci è relativa, solitamente non è rilevante l’utilizzo di oggetti, bensì è indispensabile un ottimo prestigio della visualizzazione.
Natualmente come da nome, per praticare Magia Sessuale sarà fondamentale l’atto sessuale – che sia di coppia o tramite masturbazione (i dettagli su tale pratica li trovate negli articoli dedicati alla Magia Sexualis).
Nella Magia Sessuale perciò può rientrare la Magia Rossa: ossia, tramite l’atto sessuale si può ottenere un risultato sul piano sentimentale; così come può rientrare una fattura di morte e qualsiasi altro scopo ci si prefigge.
Se nella Magia Rossa è utile usare erbe, incensi, sangue mestruale e qualsiasi altro ‘ingrediente’ (vedi anche i filtri o ricette annesse), nella Magia Sessuale questo non serve: basterà il proprio corpo (e quello del partner se possibile) e la capacità di canalizzare l’energia orgasmica nel migliore dei modi.

Possiamo concludere definendo la Magia Rossa come un tipo di Operazione ‘specializzata’ nel favorire l’amore e l’attrazione fisica – così come anche l’ossessivo pensiero di sé e la Magia Sexualis come atto che attraverso la pratica sessuale può favorire ogni scopo.

Ahsife Oscura