I Demoni Goetici e la Gerarchia Infernale

Nonostante esista una lista pressappoco infinita di quelli che possono essere considerati Demoni, ve ne sono alcuni considerati maggiori. La prima classificazione dei cosiddetti 72 Demoni Goetici viene trascritta nel celebre libro Pseudomonarchia Daemonum, ove l’autore stila nomi, sigilli, aspetto fisico e virtù di ogni Demone. Abbiamo già trattato il tema dell’Ars Goetia, ma in questo nello specifico, desideriamo affrontare in maniera più dettagliata la figura dei Demoni.

I 72 Demoni dell’Ars Goetia sono: Agares, Aim, Alloces, Amdusias, Amon, Amy, Andras, Andrealphus, Andromalius, Asmodeo, Astaroth, Bael, Balam, Barbatos, Bathin, Beleth, Belial, Berith, Bifrons, Botis, Buer, Bune, Caim, Cimieies, Crocell, Dantalian, Decarabia, Eligos, Focalor, Foras, Forneus, Furcas, Furfur, Gaap, Glasya-Labolas, Gremory, Gusion, Haagenti, Halphas, Haures, Ipos, Leraje, Malphas, Marax, Marbas, Marchosias, Murmur, Naberius, Oriax, Orobas, Ose, Paimon, Phenex, Purson, Raum, Ronove, Sabnock, Sallos, Samigina, Seere, Shax, Sitri, Stolas, Uval, Valefor, Vapula, Vassago, Vepar, Vine, Volac, Zagan, Zepar.

Nel Lemegeton troviamo 72 Spiriti demoniaci, suddivisi in sette gradi, ossia quella che generalmente viene definita Gerarchia Infernale: Re, Duchi, Principi/Prelati, Marchesi, Presidenti, Conti ed un Cavaliere.  Non è inusuale trovare la formazione di una gerarchia all’interno del Pantheon Satanico, è una concezione comune a molti Culti e viene determinata non solo dall’importanza della singola entità, ma anche dalle caratteristiche delle mansioni di competenza, ispirate – tra le altre cose – anche dall’influenza planetaria corrispondente.

Pianeti relativi ai Demoni

I Re sono Demoni molto importanti, dominano su tutti gli altri Spiriti della Goetia e sono considerati i Capi supremi dell’intero Pantheon. Il loro approccio nei confronti dei Maghi può in un primo momento apparire “intimidatorio” ma questo non significa che non abbiano interesse nel lavorare insieme agli esseri umani; l’approccio che hanno i Re è semplicemente molto autoritario, esattamente come i Re della Storia umana nei confronti di qualunque soggetto di rango inferiore. Non c’è da stupirsi quindi che appaiano, inizialmente, molto rigidi e severi. L’astro che generalmente viene associato ai Re degli Inferi è proprio il Sole, il capo indiscusso del Sistema Solare: austero, imponente ed autoritario.

I Duchi sono Demoni dal temperamento conviviale ed amichevole con cui lavorare. Hanno un tocco venusiano che rende il loro modo di essere molto poetico e passionale. Hanno un’ottima predisposizione verso la comprensione dei desideri e delle passioni, ed infatti le loro azioni si manifestano attraverso questa passionalità che li contraddistingue. I Duchi difatti sono caratterizzati da una intensa connessione con il pianeta Venere e questo li rende particolarmente competenti in tutte le espressioni della passione e delle emozioni molto forti.

I Principi/Prelati sono considerati ottimi soci in affari. Hanno grandi competenze nella realizzazione di questioni legate agli affari ed al viaggio a scopo di profitto.  In generale, la loro area di competenza si svolge nel cambiamento interiore del Mago, rendendolo più gioviale. Gli aspetti legati a Giove, alle arti e alle scienze, rendono i Principi Goetici molto abili nel far ottenere al Mago la comprensione del punto focale del lavoro che intende svolgere.

I Marchesi sono Demoni molto “fluidi”, comunicano attraverso le immagini nei sogni ed attraverso le poesie. Il loro regno è quello della scienza espressa attraverso l’arte e l’estetica ma sono anche ottimi combattenti; la magia dei Marchesi si manifesta passivamente, difensivamente e proattivamente e sono entità legate all’astro argenteo, la Luna. I Marchesi hanno maggior competenza nell’aiutare ad evitare spiacevoli situazioni piuttosto che sistemare questioni problematiche già in atto.

I Presidenti sono gli Spiriti più attivi e mobili della Goetia e sono molto intelligenti ed analitici.  Sono considerate entità molto veloci, motivo per cui vengono associati al pianeta Mercurio e di conseguenza alla velocità di Hermes.  Questi spiriti sono estremamente abili nel fornire soluzioni rapide ai problemi, di solito in modo fortuito attraverso informazioni improvvise o opportunità “casuali”.

I Conti sono i fanti della Goetia e tendono ad essere estremi e schietti nel loro approccio con l’Uomo: anziché seminare conflitti o discordie, seminano colpi molto più violenti; invece di riunire persone che non si conoscono, riuniscono marito e moglie. I Conti sono obbiettivamente noti per essere entità ciechi alle sfumature e ben poco inclini alla delicatezza e per questo vengono associati all’aspetto guerrigliero e violento del pianeta Marte.

Il Cavaliere Furcas è l’unico Spirito associato a Saturno. Fornisce saggezza e comprensione di tutte le capacità degli altri Demoni. Esso è un’entità che grazie alla sua connessione con Saturno, permette di raggiungere obbiettivi a lungo termine.

Demoni Gerarchia Demoniaca

Demoni Diurni e Demoni Notturni

Un’altra differenziazione che appare molto spesso nelle classificazioni dei 72 Demoni Goetici è rappresentata dalla divisione in Diurni e Notturni. Questa suddivisione, spesso poco considerata dai Praticanti, indica il momento maggiormente propizio per le azioni dei relativi Demoni. Rispettare questa classificazione può risultate particolarmente utile sia per determinare il momento migliore per l’evocazione, sia per imparare a riscontrare i risultati ottenuti da ognuno di loro.

Si noterà, infatti, che il tipo di comunicazione con i Demoni avrà luogo il più delle volte (o più facilmente) nel periodo del giorno o della notte, in base alla preferenza dell’entità in questione. Chiaramente ogni Iniziato dovrà prendere questa suddivisione in maniera indicativa, poiché per ognuno l’esperienza può essere diversa.

Demoni Diurni Demoni Notturni

I Demoni dell’Ars Goetia e le Corrispondenze

È possibile riscontrare moltissime corrispondenze da applicare ai 72 Demoni Goetici ed ognuna di esse può raccontare qualcosa in più sulla percezione del singolo Demone nell’antichità e del modo di potervisi approcciare al giorno d’oggi. Le corrispondenze che seguono, infatti, si riveleranno utili non solo al fine di comprendere meglio la natura dei Demoni, bensì anche tutti gli accorgimenti suggeriti per un’ottimale comunicazione ed il lavoro con essi.

Virtù e competenze dei 72 Demoni Goetici

Come precedentemente accennato, ogni Demone, di qualunque grado gerarchico, ha in sé virtù e competenze molto diverse e specifiche; questo permette al Mago di individuare l’entità più affine alla propria inclinazione caratteriale ma offre anche la possibilità di scegliere il Demone più propizio al tipo di lavoro che intende svolgere. È necessario specificare che i Demoni non sono entità da poter comandare a bacchetta, applicando un approccio brutale e dittatoriale: il loro compito non è quello di esaudire desideri a destra e manca – quella è una mansione che lasciamo volentieri al Genio della Lampada nei film di animazione – bensì svolge il ruolo di intermediario tra il Mondo Divino ed il Mondo Terreno. Questo ruolo di intermediario, però, non deve essere confuso o interpretato come motivo di sfruttamento del loro potenziale per sporchi scopi umani; i Demoni non sono schiavi a cui ordinare comandi a proprio piacimento, né tantomeno sono interessati all’anima umana come riscatto per i propri servigi. Lavorare con i Demoni implica innanzitutto il rispetto, poiché non bisogna dimenticare che si sta parlando di entità superiori, divinità del Pantheon Satanico e semi-dèi nella concezione greca.

Fatta questa breve premessa, è necessario comprendere come ogni Demone abbia peculiarità specifiche ed aree di competenza ben delineate: ad una prima occhiata è molto comune storcere il naso senza capire nel profondo il significato di tali virtù – soprattutto quelle meno scontate ed ovvie nel loro concetto più nascosto. Come ribadito molteplici volte in questo sito, una delle cose fondamentali per un individuo che si approccia alla Magia, è la capacità di interpretare le informazioni tra le righe e non nelle righe, e questa capacità la si ritrova particolarmente nell’interpretazione goetica delle virtù demoniache; una prima grossolana lettura di tali competenze demoniache, potrebbe risultare “blasfema” agli occhi di un Satanista ed è per questo di estrema importanza imparare a vedere oltre: i segreti celati dietro le parole possono offrire infiniti spunti di riflessione.

I Demoni dell’Ars Goetia e gli Elementi

Una corrispondenza molto importante è quella che unisce i 72 Demoni Goetici ai quattro Elementi: Terra, Aria, Acqua, Fuoco. Tali Elementi ci raccontano moltissimo dell’inclinazione personale dei singoli Demoni e possono aiutare particolarmente anche dal punto di vista rituale; conoscere l’Elemento di riferimento del Demone a cui ci si vuole approcciare, rende più fluida l’interpretazione degli strumenti rituali da usare, nonché tutta la simbologia attuabile nei loro confronti. Anche dal punto di vista delle offerte da lasciare in dono ai Demoni, gli Elementi possono rivelarsi molto utili: i Demoni legati all’Elemento Fuoco possono essere collegati a quel tipo di offerte bruciate; i Demoni legati all’Aria possono essere collegati alle offerte di incenso; i Demoni legati all’Acqua possono essere collegati alle offerte liquide; ed infine i Demoni legati alla Terra possono essere collegati alle offerte sotterrate. Gli Elementi, dunque, possono offrire grandissimi spunti per la propria pratica con il Daimon.

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 1

Demoni Goetici e Metalli

Molto spesso capita di trovare negli antichi grimori la necessità di utilizzare diversi metalli in base all’operazione magica da svolgere; i metalli infatti hanno grandissime proprietà occulte e gli Alchimisti questo lo sanno molto bene. In tempi moderni può certamente risultare difficoltoso costruire strumenti come la Tradizione suggerisce, poiché non è cosa semplice avere l’attrezzatura per fondere i metalli e le relative competenze ed allo stesso modo risulta essere dispendioso affrontare la spesa con l’aiuto di orafi e fabbri; questo però non deve apparire come un ostacolo poiché, come abbiamo già visto in altri articoli, il modus operandi tradizionale muta al ritmo del tempo e si adatta inevitabilmente agli anni correnti. Dal punto di vista prettamente simbolico, è possibile sfruttare il colore dei metalli come catalizzatore nella sua versione più semplice e grossolana; da una prospettiva invece più ampia, è possibile sfruttare le proprietà dei metalli da un punto di vista più sottile, specialmente attraverso le attribuzioni più disparate.

Metalli Corrispondenza Demoni Ars Goetia

Demoni della Goetia e Colori

Come accennato nel capitolo precedente, i colori giocano un ruolo molto significativo e questa grande valenza la si può ritrovare anche per quanto riguarda l’utilizzo di drappi, candele, sigilli e quant’altro. Riuscire a stabilire il colore maggiormente legato ai singoli Demoni, può essere di forte utilità anche durante il cerimoniale: imparare ad utilizzare le candele del colore corrispondente al Demone stabilito, il colore del drappo/telo da altare idoneo per la Chiamata del Demone, l’inchiostro del colore corretto, ecc., è un dettaglio che può assolutamente fare la differenza.

Demoni Goetici e Colori

Demoni della Goetia ed Incensi

È stato più volte esposto nel corso dei passati articoli la possibilità di utilizzare incensi durante i propri rituali; se ne è parlato principalmente dal punto di vista delle offerte, ma gli incensi possono aiutare anche a favorire la comunicazione con i Demoni stessi. La doppia valenza degli incensi è antica ed utilizzata dalla maggior parte dei culti del passato. Imparare a riconoscere le giuste erbe e resine associate ai singoli Demoni, può diventare un dettaglio non superfluo per la propria pratica: bruciare il corrispondente incenso o trasformare l’erba/resina in questione in olio essenziale, aiuta il Mago a connettersi più velocemente e più intensamente con il Demone prescelto.

Demoni della Goetia ed Incensi

Demoni Goetici e Qliphot

Nell’articolo relativo ai Mondi Qliphotici ed all’Albero della Morte, sono stati spesso menzionati Demoni facenti parte del Pantheon Satanico; un autore in particolare è riuscito a stabilire una connessione tra i Demoni Goetici e le corrispettive Qliphot. Questo risulta molto interessante poiché può facilmente collegarsi al concetto di Qliphot come Piano Astrale e quindi Dimora degli Dèi.

Demoni Qliphot

Demoni Goetici e Giorni di Celebrazione / Calendario Demoniaco

Vari autori si sono occupati negli anni di stilare una sorta di calendario demoniaco utile per stabilire i giorni – o meglio, i periodi – maggiormente preferibili per le operazioni da svolgere nei confronti dei singoli Demoni Goetici. Tra le varianti trovate, è preferibile rifarsi alla fonte goetica al fine di mantenere una linea coerente di pensiero. Conoscere le date maggiormente predisposte ad accogliere rituali demoniaci, è senza ombra di dubbio fondamentale per gli Iniziati che desiderano avere un approccio più formale e completo con i Demoni; anche in questo caso è bene ricordare che le date qui esposte sono da considerarsi indicative poiché l’esperienza personale di ognuno può assolutamente variare: il margine d’errore, quindi, può essere inevitabile, ma questo lasciamo che siate voi stessi a stabilirlo attraverso l’esperienza diretta.

Demoni Goetici e Giorni di Celebrazione / Calendario Demoniaco

I Sigilli dei 72 Demoni dell’Ars Goetia

Il termine sigillo deriva dal latino sigillum; l’uso attuale del termine deriva dalla magia rinascimentale, che a sua volta si ispirò alle tradizioni magiche dell’antichità. Nella magia cerimoniale medievale, il termine sigillo era comunemente usato per riferirsi a segni occulti che rappresentavano le entità che il mago poteva evocare. I libri di addestramento magico chiamati grimori spesso elencavano pagine intere di tali sigilli: un elenco particolarmente noto si trova ne La chiave minore di Salomone, ove sono riportati i sigilli dei 72 Demoni della gerarchia dell’inferno ed erano considerati l’equivalente del vero nome del Demone. Un metodo comune per creare i sigilli di alcuni Spiriti era quello di utilizzare le Kamea – meglio conosciuti come Quadrati Magici: i nomi degli Spiriti venivano convertiti in numeri; le posizioni sono state quindi collegate da linee, formando una figura astratta.

L’uso dei simboli per scopi magici o di culto è stato diffuso almeno dal Neolitico: alcuni esempi di altre culture includono lo yantra del tantra indù, la magia runica tra i popoli germanici o l’uso di Veves nel Voudon. Nella tradizione magico-religiosa, i sigilli sono la firma dello Spirito (un sacro sigillo mistico), simboli collegati a una serie di idee attraverso le quali gli Spiriti o le divinità possono essere richiamati e li collegano al nostro regno terreno. Se usati nella maniera magica appropriata aprono le porte al mondo del soprannaturale, utilizzati anche nelle pratiche divinatorie: il sigillo, quando disegnato sul terreno o disegnato su un oggetto, richiamerà il Demone stesso; i Maghi cerimoniali spesso tracciano il sigillo dello spirito su oggetti rituali cerimoniali, candele o oggetti di argento, ottone, oro o vetro e per questo possono anche fungere da amuleti, talismani o strumenti di meditazione.

LISTA DEMONI / NOMI DEMONI

Dopo aver trattato le corrispondenze generali dei Demoni della Goetia, presentiamo le schede specifiche di tutti i 72 Demoni goetici, la lista completa dei Demoni, la loro descrizione e l’interpretazione in Goetia nonché le corrispondenze specifiche di ogni Demone.  Attraverso questa lista di Demoni sarà possibile conoscere nel dettaglio le caratteristiche di ogni Demone della Goetia ed il suo sigillo personale.

Di seguito troverete i nomi dei Demoni della Goetia in ordine alfabetico con relativa scheda contenente le caretteristiche e il sigillo corrispondente. Per accedere al Demone di vostro interesse, cliccate sul sigillo.

Agares Sigillo Demone Goetia

Agares

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 2

Alloces

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 3

Amduscias

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 4

Amon

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 5

Amy

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 6

Andras

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 7

Andrealphus

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 8

Andromalius

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 9

Asmodeo

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 10

Astaroth

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 11

Aym

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 12

Bael

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 13

Balam

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 14

Barbatos

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 15

Bathin

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 16

Beleth

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 17

Belial

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 18

Berith

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 19

Bifrons

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 20

Botis

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 21

Buer

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 22

Bune

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 23

Caim

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 24

Cimeies

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 25

Crocell

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 26

Dantalion

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 27

Decarabia

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 28

Eligos

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 29

Flauros / Haures

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 30

Focalor

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 31

Foras

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 32

Forneus

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 33

Furcas

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 34

Furfur

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 35

Gaap

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 36

Glasya Labolas

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 37

Gomory

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 38

Gusion

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 39

Haagenti

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 40

Halphas

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 41

Ipos

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 42

Leraje

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 43

Malphas

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 44

Marax

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 45

Marbas

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 46

Marchosias

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 47

Murmur

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 48

Naberius

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 49

Orias

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 50

Orobas

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 51

Ose

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 52

Paimon

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 53

Phenex

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 54

Purson

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 55

Raum

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 56

Ronove

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 57

Sabnock

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 58

Sallos

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 59

Samigina

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 60

Seere

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 61

Shax

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 62

Stolas

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 63

Sytry

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 64

Valac

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 65

Valefor

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 66

Vapula

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 67

Vassago

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 68

Vepar

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 69

Vine

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 70

Vual

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 71

Zagan

I 72 Demoni della Goetia: Nomi, Gerarchia, Corrispondenze 72

Zepar

Ahsife Oscura

FONTI

Pseudomonarchia Daemonum, Johann Wier
The Book of Salomon’s Magick, Carroll “Poke” Runyon
Daemonolatry Goetia, S. Connolly
Goetic Evocation, Steve Savedow
A Modern Goetia Grimoire, Rufus Opus
Goetia Ceremonial Magick Grimoire, Carlos Antonio De Bourbon-Montenegro
Le Legioni di Shaytan, O. Spinelli
Aleister Crowley’s Illustrated Goetia – Sexual Evocation, Lon Milo DuQuette, Christopher S. Hyatt, Ph. D. Illustrated by David P. Wilson