Valefor Descrizione Goetica

Valefor Demone multiforme, esso cancella il pregiudizio. Evocalo per sondare l’ignoto, poiché Egli possiede le chiavi degli scrigni simbolici, delle conoscenze ancestrali e dell’archivio genetico di molte specie animali. Insegna inoltre le vie della guarigione psichica, l’abilità occulta di trarre dal cosmo le vibrazioni praniche ed orgoniche di cui stabilisce le forme, da quelle dei cristalli a quelle delle piante e degli animali. Facilita e dona forza alle esperienze di trasformazioni sciamaniche (procedimento psicosomatico volto a identificarsi con lo Spirito di un determinato Animale-Totem).

Il Bandito dona arguzia ed audacia, insegnando ai ladri ingegnosi, che amabilmente protegge, ad usare con buon profitto l’abilità manuale e l’agilità mentale. Nel caso più probabile in cui tu volessi proteggere beni e ricchezze, e non depredare quelli altrui, evocalo e nominalo custode di ciò che è tuo, vincolando con il giacula Malaphar-Nya-Oooh, che è il mantra inverso, da vibrarsi durante tutto il rito, in sostituzione a quello diretto. È rappresentato come un leone con la testa d’uomo, o come un leone con la testa d’asino.

 

Interpretazione di Valefor in Goetia

“Evocalo per sondare l’ignoto, poiché Egli possiede le chiavi degli scrigni simbolici, delle conoscenze ancestrali e dell’archivio genetico di molte specie animali. Insegna inoltre le vie della guarigione psichica, l’abilità occulta di trarre dal cosmo le vibrazioni di cui stabilisce le forme, da quelle dei cristalli a quelle delle piante e degli animali. Il Bandito dona arguzia ed audacia, insegnando ai ladri ingegnosi, che amabilmente protegge, ad usare con buon profitto l’abilita manuale e l’agilità mentale.”

In questo caso ci sembra che tutto sia molto chiaro, eccetto una cosa: quando vengono menzionati i ladri, non si intendono i criminali, bensì gli Iniziati che “rubano con gli occhi” gli Insegnamenti. L’abilità manuale infatti è intesa come la padronanza della gestualità ed i Segni di Potere durante le Cerimonie Magiche, mentre l’agilità mentale è intesa come la propria Volontà che si impone sugli ostacoli a beneficio dei propri interessi.

“È rappresentato come un leone con la testa d’uomo, o come un leone con la testa d’asino.”

Simbologia del leone, vedi sopra. Asino: nella concezione esoterica l’asino accompagna l’Iniziato nelle prove che deve superare.

 

 

Valefor

Nome: Il Bandito
D/N: Diurno
Rango: Duca
Legioni: 10 Legioni di Demoni
Data: 15-19 aprile
Pianeta: Venere
Colore: Verde
Elemento: Terra
Incenso: Sandalo
Metallo: Rame
Qliphot: A’arab Zaraq
Mantra: VALAFAR – AYN – HOOO
Altri nomi: Malaphar, Malephar, Valafar, Valefar.

Valefor 1
TORNA ALLA LISTA DEMONI / NOMI DEMONI

Demoni Ars Goetia: Agares, Aim, Alloces, Amdusias, Amon, Amy, Andras, Andrealphus, Andromalius, Asmodeo, Astaroth, Bael, Balam, Barbatos, Bathin, Beleth, Belial, Berith, Bifrons, Botis, Buer, Bune, Caim, Cimieies, Crocell, Dantalian, Decarabia, Eligos, Focalor, Foras, Forneus, Furcas, Furfur, Gaap, Glasya-Labolas, Gremory, Gusion, Haagenti, Halphas, Haures, Ipos, Leraje, Malphas, Marax, Marbas, Marchosias, Murmur, Naberius, Oriax, Orobas, Ose, Paimon, Phenex, Purson, Raum, Ronove, Sabnock, Sallos, Samigina, Seere, Shax, Sitri, Stolas, Uval, Valefor, Vapula, Vassago, Vepar, Vine, Volac, Zagan, Zepar.