Zagan Descrizione Goetica

Zagan ha il titolo di Re e Presidente e precede, nella gerarchia infera, il gemello Haagenti il quale si fregia del solo attributo di Presidente. Ad una prima analisi, la quasi identità di poteri, il medesimo numero di Legioni servili (33) e l’origine monozigote sembrerebbe non giustificare la preminenza dell’Alchimista sul Gemello; ma lo studio del mantra fornisce una plausibile spiegazione a questa “curiosità”. Infatti, mentre la “chiave dimensionale” di Haagenti è la parola Lingacara, quella di Zagan risulta essere Yonicara (termine sanscrito usato per indicare il Sentiero degli adoratori di Kundalini nel Trikoma, cioè la Yoni triangolare o triangolo invertito tipico del Muladhara Chakra, la dimora del dormiente Serpente di Fuoco, la suprema zona di Potere della Dea). Da qui il privilegio di Zagan il quale, pur ermafrodita, ha un’evidente prevalenza vibrazionale della Kteis (voce greca per l’organo femminile della generazione) che lo colloca nella luce della “Madre Antica”; primo e massimo potere, perché collegato all’origine stessa dell'”apparenza cosmica”.

L’evocazione dell’Alchimista metterà a disposizione del Magista i medesimi benefici forniti da Haagenti, ma sarà come vedere due facce differenti della medesima moneta donando, nel caso della duplice esperienza, un senso di compiutezza e di totale comprensione altrimenti difficilmente raggiungibili. Vi sarà, comunque, una buona ragione per approcciare la tipicità di Zagan, in quanto Esso arricchirà del senso dell’umorismo quanti ne fossero privi.

Zagan, inoltre, può far diventare saggi e arguti gli stolti e trasformare l’acqua in vino o il vino in acqua, oltre che il sangue in vino e viceversa o il sangue in olio e viceversa. Un altro suo potere è quello di trasformare ogni metallo in monete fatte dello stesso metallo: oro in monete d’oro, argento in monete d’argento, ecc.

Zagan appare nella sua forma di Toro con ali di Grifone, ma può comunque trasformarsi in forma umana dopo un certo lasso di tempo.

Interpretazione di Zagan in Goetia

“Trasformare l’acqua in vino o il vino in acqua, oltre che il sangue in vino e viceversa o il sangue in olio e viceversa.”

Si fa riferimento al suo grande potere in ambito alchemico, motivo per cui si è meritato il nome di Alchimista.

 

Zagan

Nome: L’Alchimista
D/N: Notturno
Rango: Re e Presidente
Legioni: 33 Legioni di Demoni
Data: 20-24 gennaio
Pianeta: Sole
Colore: Giallo
Elemento: Terra
Incenso: Frankincenso
Metallo: Oro
Qliphot: Thagirion
Mantra: ZSOO – KAMAKALA – YONICARA
Altri nomi: Zagam.

Zagan 1
TORNA ALLA LISTA DEMONI / NOMI DEMONI

Demoni Ars Goetia: Agares, Aim, Alloces, Amdusias, Amon, Amy, Andras, Andrealphus, Andromalius, Asmodeo, Astaroth, Bael, Balam, Barbatos, Bathin, Beleth, Belial, Berith, Bifrons, Botis, Buer, Bune, Caim, Cimieies, Crocell, Dantalian, Decarabia, Eligos, Focalor, Foras, Forneus, Furcas, Furfur, Gaap, Glasya-Labolas, Gremory, Gusion, Haagenti, Halphas, Haures, Ipos, Leraje, Malphas, Marax, Marbas, Marchosias, Murmur, Naberius, Oriax, Orobas, Ose, Paimon, Phenex, Purson, Raum, Ronove, Sabnock, Sallos, Samigina, Seere, Shax, Sitri, Stolas, Uval, Valefor, Vapula, Vassago, Vepar, Vine, Volac, Zagan, Zepar.