Preghiere Sataniche: introduzione alla Preghiera Satanica nel Satanismo

Sia libero discorso, sia preghiera formulata, sia inno cantato da uno solo o da tutti assieme, sia lieve mormorio, sia silenzioso pensiero, sempre la preghiera è l’espressione naturale dell’uomo religioso, che cerca la comunione con la divinità, desidera il suo aiuto e appoggio, vuol renderle noti i suoi desiderî e bisogni. Non esiste infatti una religione, per quanto primitiva possa essere, in cui essa non ricorra.” (C. P. Tiele)

Introduciamo, con questa citazione, un argomento spesso combattuto nel Satanismo che divide da sempre l’opinione della maggior parte dei Satanisti, soprattutto in Italia: la preghiera a Satana. Da tempo immemore siamo abituati ad approcciarci alla parola “preghiera” accostandola inevitabilmente ad un concetto tipicamente cristiano fondato sulla supplica; in verità la preghiera è la forma più antica e primitiva di onorare i propri Dèi e l’accostamento al Satanismo non deve essere concepito come espressione di servilismo, bensì come intimo tributo e contatto personale con il divino.

L’origine della preghiera affonda le sue radici in un passato lontanissimo, molto prima dei monoteismi di Mano Destra, in quanto resta la forma di invocazione più atavica che esista: ogni Culto e religione ha in seno le proprie preghiere, che siano scritte (come le più famose in ambito religioso) o del tutto personali. Non deve stupire, quindi, se anche il Satanismo – inteso nella sua accezione spirituale – si avvalga della pratica della preghiera: è assolutamente normale e lecito! Perché pregare? Questa è una domanda che molti Satanisti si pongono e la risposta è, in realtà, molto semplice. La preghiera rafforza il legame intimo e personale che ogni Satanista ha con Satana e con i Demoni ed è il più antico ed immediato metodo per rendere loro onore. L’atto della preghiera non deve essere inteso come una forma di richiesta nel solo momento del bisogno, ma come spontaneo e volontario gesto onorario nei loro confronti.

Se è vero che siamo spesso abituati a leggere preghiere o rituali a Satana in termini blasfemi nei confronti delle religioni antagoniste, è vero anche che – per fortuna! – non si tratta né di una scelta imperativa né dell’unica variante a cui appellarsi. Nonostante il Satanismo sia ovviamente contrario alle religioni di Mano Destra, non è assolutamente una regola che ogni rito o semplice preghiera debba includere offese verso altre spiritualità. La preghiera, infatti, può – ed anzi dovrebbe sempre – essere rivolta al proprio Dio come forma di omaggio e tributo interamente dedicato. Per esaltare il proprio Dio non è necessario disprezzarne un altro.

PREGHIERE SATANICHE NEL SATANISMO: PREGHIERA A SATANA

Il Satanismo, essendo un Culto libero, scevro di un’Istituzione che lo rappresenti, non ha ritualistiche o preghiere ufficiali “riconosciute”: ciò significa che ognuno di noi può stilare le proprie Preghiere Sataniche o utilizzare preghiere ed inni prendendoli in prestito dai più famosi autori in ambito letterario traendone ispirazione.

Le Preghiere Sataniche possono essere recitate in italiano, in latino o in lingue diverse sconosciute, questo è totalmente a discrezione del singolo Satanista. Erroneamente si tende a pensare che la Preghiera a Satana o le Preghiere Sataniche in generale recitate in latino siano una sorta di storpiatura delle più celebri preghiere cristiane: in realtà l’utilizzo del latino – oltre ad essere piuttosto raro e difficile da usare – ha quasi esclusivamente lo scopo di rendere l’atto sacro della preghiera più solenne. Potremmo definire la Preghiera a Satana in latino come lo psicodramma tanto caro a LaVey: un modo per entrare in uno stato mentale idoneo. Questo, però, non ha assolutamente nulla a che vedere con lo stereotipo del rovesciamento delle pratiche cristiane; in fondo, è risaputo come la forma ed il suono del linguaggio possa influire in maniera particolare sulla coscienza umana, il che si rende fondamentale durante rituali cerimoniali e non.

È inoltre bene ricordare che gran parte delle ritualistiche (e non solo) cristiane affonda le sue radici nel Paganesimo, pertanto sarebbe forse più corretto affermare che sia proprio il Cristianesimo a rovesciare a suo favore le antiche Liturgie e Tradizioni, piuttosto che asserire che sia il Satanismo ad approcciarsene invertendo i ruoli.

Diversi autori hanno spiegato come l’utilizzo di lingue diverse dalla propria o anche del tutto sconosciute possa influenzare in maniera determinante l’atto in questione, agendo nell’inconscio; questo si rende piuttosto evidente poiché rende l’individuo meno legato al significato delle parole che agiscono, invece, principalmente nella loro vibrazione fonetica.

Tornando, ancora una volta, alle preghiere in latino, è indubbio il fascino che una lingua tanto antica possa sprigionare, soprattutto per gli italiani che ne sono i diretti discendenti. Non si pensi, dunque, alla Preghiera Satanica in latino come una storpiatura dettata dal desiderio di blasfemia nei confronti di un’altra religione, bensì la si affronti come la più solenne forma di comunione con Satana. Come per ogni rituale, vi sono forme cerimoniali e solenni davanti al proprio altare, così come rituali meno cerimoniali che non necessitano di particolari solennità: la Preghiera Satanica funziona nello stesso modo. Vi sono, infatti, tipi di preghiera che si desidera solennizzare davanti al proprio altare ed utilizzando lingue diverse dalla propria – come il latino – ed altre preghiere in un certo senso più “comuni” o “semplici” da attuare mentalmente o in circostanze non cerimoniali. Non ci si aspetta di certo che in ogni momento di preghiera si possa utilizzare il latino, ma questo resta unicamente una scelta personale di ognuno.

Le Preghiere Sataniche in italiano restano, ovviamente, tra le più utilizzate per ovvi motivi linguistici, ma non si deve pensare che siano meno efficaci: pregare nella propria lingua madre, rafforza l’intenzione ed offre maggiore scelta nei termini rispetto a frasi di cui non si conosce la traduzione. Che sia nella propria lingua o in un’altra, la scelta è puramente soggettiva e spesso dettata dall’esperienza nel tempo.

Alcuni esempi di autori che hanno presentato rituali o preghiere satanici – a volte non completi ma solo determinate frasi – in lingue diverse dalla propria sono Thomas Karlsson e Micheal Ford nei rispettivi celebri volumi La Kabbala e la Magia Goetica e La Bibbia dell’Avversario.

In questo capitolo raccoglieremo alcune delle preghiere e degli inni che maggiormente possono essere presi in considerazione per la pratica di ogni Satanista – soprattutto per i Neofiti che non hanno molta dimestichezza con questo tipo di cose o non si sentono ancora pronti ad utilizzare la propria inventiva personale. Quanto segue, infatti, deve essere considerato come puramente indicativo, esempi a cui ispirarsi liberamente.

Preghiera Satanica nel Satanismo

PREGHIERE SATANICHE IN ITALIANO

Preghiera di invocazione a Satana

“Onnipotente Satana,

Tu sei l’Antico portatore di corna.

Colui con il quale le streghe danzarono nell’estasi.

Tu sei il Guardiano dei Crocicchi,

Con il quale molti accordi vengono fatti.

Tu sei il Guardiano delle Porte,

Possessore dei segreti della magia.

Giungi, Onnipotente Satana. Vieni!

Potente Lucifero, Uno Primordiale,

Fonte di tutte le cose.

Tu sei il serpente,

Che sedette in attesa di donare la conoscenza all’umanità.

Tu sei il Grande Dragone,

Colui che ripristinerà il cosmo al suo stato proprio.

Giungi, Potente Lucifero. Vieni!

Tu sei il Fuoco, Il viaggiatore di tutti i Mondi.

Tu sei il veggente,

Colui che conosce passato, presente ed il futuro che verrà.

Tu sei il Creatore ed il Distruttore,

Colui che mantiene tutto ciò che è. Giungi, grande Satana. Vieni!”

Richiesta di guida a Satana

“Insegnami, Onnipotente Satana

La conoscenza degli Eoni.

Guidami nella tua saggezza,

E permettimi di sentire la tua presenza.

 Manifestati a me quando lo vorrai.

Non farmi inchinare alle dottrine malsane,

Ma guidami attraverso la vera Libertà.

Dammi la forza di lasciare le mie abitudini,

E di esplorare quello che è proibito da coloro che credono di essere saggi.

Portami via dalla paura che mi acceca,

E liberami sul mio sentiero.

Anche se non penso di essere pronto,

Fa che sia, come un’alba.

Permettimi di vedere la tua luce così come la tua oscurità,

La pienezza di quello che sei.

Satana! Grande Dragone! Lucifero! Principe delle Tenebre!

Se potessi avere qualunque cosa,

Sarebbe conoscere la tua verità.

Sarebbe credere in ciò che è reale

E non nelle inanità altrui.

Quindi, così come cammino questa strada perigliosa,

Non farmi scoraggiare. Poiché fosti tu a piazzarmi su di essa!”

Preghiera di devozione a Satana

“Onnipotente Satana,

Sento la tua presenza infernale che mi circonda.

Tu sei il Grande Serpente

Che da a me saggezza e conoscenza.

Il Grande Dragone,

Che mi conduce nelle battaglie che verranno.

Io desidero di servirti con la mia intera mente, corpo, anima e spirito.

Io apro me stesso a te, oggi, domani, e per sempre.

Eternamente, camminerò al tuo fianco.

Onnipotente Satana, Tu sei il mio Maestro, Insegnante e Dio.

Io ti adoro con la mia essenza più profonda.

La mia mente è riempita dai pensieri di te.

La tua essenza riempie il mio spirito e la tua energia corre nelle mie vene.

Aspiro ad udire le tue parole.

A conoscere i grandi misteri.

Quando mi chiamerai, io giungerò.

Onnipotente Satana, Sei il più potente di tutti.

Mi inchino davanti alla tua magnificenza.

Ricevi le mie offerte. Ti invoco, Antico. Sorgi, sorgi in potere.

Possa il mondo essere simbolo della tua gloria.

Vivi attraverso me e manifesta la tua volontà.”

Principe dell’Oscurità

“O, Principe dell’Oscurità.

Detentore della conoscenza.

O Principe dell’Oscurità,

Governatore della notte.

Principe dell’Oscurità, Maestro di segreti.

Lucifero, Portatore di luci a mezzanotte.

O, Principe dell’Oscurità,

Colui che ama.

O, Principe dell’Oscurità,

Colui che odia.

O, Principe dell’Oscurità,

La fiamma che arde.

L’iniziazione giunge da te,

Capo supremo.

O, Principe dell’Oscurità,

Portatore di chaos.

O, Principe dell’Oscurità,

Esempio di coraggio.

O, Principe dell’Oscurità,

Distruttore di catene.

Satana, Avversario della schiavitù.”

PREGHIERE SATANICHE IN LATINO

Inno a Satana in latino

“Advoco Te Omnipotens Raekathoroth

Sathanas Gloria– Adveni Satan-Diabolus

Agios Ischyros Domine Satan

Ornate Praevalidus Genitor Sathan

Salve Pater Satana, Ambrosius Seminator”

Inno a Lilith in latino

Concelebrate Divina Lilitu,

Ambrosia Genetrix Et Deitas, Interveni Mater Riskora,

Amplaudate Regina Qliphoth,

Salve Domina Raeastora,

Advoco Matrona Et Domina Lilith!”

N.B.: Per quanto riguarda preghiere ed inni in latino non ci assumiamo la responsabilità sulla correttezza del testo, ci limitiamo solo a riportare quanto ricavato dalle fonti a fine articolo.

COME USARE LE PREGHIERE SATANICHE

La preghiera, come ribadito in apertura, è un atto di comunione con le divinità, un gesto intimo e personale che può essere espresso in qualunque momento ed in qualunque modo il singolo Praticante reputi idoneo. Non vi sono regole, specialmente nel Satanismo, che indichino momenti o metodi particolari in merito – come fanno invece molte religioni – pertanto l’utilizzo della preghiera è totalmente libera. Gli unici accorgimenti al riguardo prevedono esclusivamente l’utilizzo del buonsenso e del rispetto nei confronti di un atto ritenuto Sacro.

La Preghiera a Satana, così come tutte le Preghiere Sataniche, possono essere usate in diversi modi. Elencheremo alcuni tipi di preghiera ricordando sempre ai nostri Lettori che si tratta esclusivamente di esempi a scopo informativo e che ogni Praticante può scegliere ed utilizzare metodi personali.

Divideremo l’elenco in due parti: preghiere recitate e preghiere mentali:

  • La Preghiera Satanica all’altare. Si tratta, come accennato precedentemente, di una forma di preghiera solenne – indipendentemente che sia recitata in italiano, in latino o in altre lingue – e cerimoniale, che si può svolgere in tutto e per tutto come se fosse un vero e proprio rituale satanico. Generalmente è possibile trovare ed operare preghiere di questo tipo soprattutto durante l’apertura dei rituali od anche alla fine.
  • La Preghiera Satanica mentale. È una forma di preghiera molto intima che si può svolgere all’altare nel silenzio della propria mente oppure in qualunque circostanza anche senza l’ausilio dell’altare, come ad esempio durante le meditazioni o nei momenti in cui se ne sente il bisogno.

Vi sono infine altri due tipi di Preghiere Sataniche che si possono utilizzare: le preghiere “preconfezionate” come quelle esposte in questo articolo e quelle del tutto personali (che consigliamo sempre). Le preghiere possono essere lette o imparate a memoria qualora si desiderasse usarne spesso una in particolare oppure improvvisate sul momento in base al proprio stato d’animo, così come recitate a voce o mentalmente nei momenti idonei.

La preghiera è un atto talmente soggettivo e personale che non dovrebbe esservi neanche la necessità di spiegare il suo funzionamento, ma ci rendiamo conto che non tutti sono abituati a certe pratiche.

CONCLUSIONI

Sono ancora molti i tabù da sfatare all’interno del Satanismo e ci auguriamo che questo articolo possa aiutare i Figli di Satana a liberarsi da quei preconcetti e pregiudizi del tutto infondati che coinvolgono pratiche vecchie quanto il mondo che non appartengono – e mai apparterranno – a culti o religioni specifici. Per ottenere una maggiore scelta riguardo a preghiere o inni a Satana, ai Demoni ed altre divinità, invitiamo i Lettori alla consultazione dei volumi citati all’interno dell’articolo e tra le fonti sottostanti.

Ahsife Oscura

Fonti

At Satan’s Altar, Marie Ravensoul

vkjehannum.com

La Magica Potenza Della Preghiera, Amadeus Voldben